La RCA è una rete di sostegno reciproco. La rete si forma da diversi collettivi di Madrid che hanno preso l’autogestione come mezzo e fine al fine di sviluppare le loro vite ei mezzi di sussistenza, cercando di rimanere fuori l’ingiustizia prevalente del capitalismo.
Abbiamo deciso di collaborare liberamente sulla rete, contro le formule stantie del sistema economico e sociale di dominazione che parlano solo di egoismo, obbedienza sottomessa, sacrificio, sfruttamento, benefici e proprietà, che si oppongono i nostri modi e valori, seduti nell’assemblearismo e nella orizzontalità, nella ricerca di una soluzione collettiva, senza dover competere, preferendo a cooperare, tutti ugualmente con la stessa voce e senza dover sopportare ulteriori ordini da nessuno.
Così, tra i membri dei collettivi della RCA ricerchiamo la generazione di sinergie e di supporto che permettono la realizzazione delle aspirazioni di tutti i progetti soci, sua perpetuazione e sostenibilità, nonché l’estensione delle relazioni sociali ed economiche, libere e autogestite all’interno della società atuale.

PRINCIPI

I fondamenti della RCA (rete di collettivi autogestiti) sono libere associazioni e il sostegno reciproco. I membri dei collettivi della RCA sono completamente autonomi nell’esercizio della nostra attività e ci colleghiamo tra di noi da un comune denominatore: gli accordi che abbiamo sottoscritto liberamente in assemblea.
La gestione delle risorse e processi decisionali attraverso l’assemblea, impedisce e ci posiziona fronte contro qualsiasi forma di sfruttamento, inteso in modo che se qualcuno non possiede quello che produce o non ha nessuna possibilità di decidere su ciò che fate, viene sfruttata / o.
Allo stesso tempo, noi rifiutiamo lo spirito del profitto come fine di qualsiasi attività economica. Non cerchiamo, il profitto, la mera accumulazione di capitale. Per noi è suficente la soddisfazione di nostri bisogni in modo sufficiente e degno. Le eccedenze sono destinate a progetti nuovi cosi come in sviluppo. Pertanto, la nostra intenzione è volta a estendere la autogestione in tutti i possibili campi per diventare una realtà diffusa per l’intera società.

CHI SIAMO?

Siamo noi, ma ci sei anche tu, siamo tutte le persone che soffrono una vita sotto il capitalismo, e non vogliamo sprecarla soffrendo per ragiungere gli interessi di altri.
Siamo persone stanche di ottenere gli ordini. E non vogliamo dare ordini. Non mai più teste, capisquadra, intermedi, controlli di gestione e tutti stringa di tiranni e despoti.
Siamo quelli che hanno deciso di respingere la proprietà privata perché siamo stanchi di che persone sono valutati secondo ciò che hanno. Cerchiamo la priorità della proprietà collettiva, rendendo comune non solo il materiale se non anche le conoscenze e le risorse.
Siamo quelli che respingiamo il sistema mercantile e la condizione salariale, basate sullo sfruttamento, che siamo stufi di vivere in base ai soldi e preferiscono farlo secondo i bisogni reali delle persone e le loro passioni.
Abbiamo semplicemente imparato a mettere in pratica quello che volevamo, autogestionando nostra vita, ed a bandire la spiacevole sensazione di non appartenere a noi stessi alla fine, ma si a la riproduzione e l’accumulo di beni, che abbiamo dovuto produrre per mantenere il profitto e il potere delle classi dominanti.
In resume, siamo persone o collettivi che coprono molti settori diversi, dai produttori ai servizi di ogni genere, anche artistici, di creazioni culturali, di contenuto sociale, politico e persino nessuna delle precedenti, ma abbiamo un legame comune: il desiderio per trasformare questa società e raggiungere un’autogestione generalizzata atraverso di un modello di assemblee.

CHE INTENDIAMO?

L’obiettivo della RCA è quello di costruire strutture di tipo sociale, politico ed economico che sostengono e promuovono la trasformazione sociale verso parametri liberi ed egualitari e che consentono agli individui di svilupparsi in libertà.
Abbiamo anche intenzione di fornire noi con un mezzo decente che ci permette di vivere più felicemente possibile, incoraggiare e creare una società in cui le persone decidono sopra se stessi liberamente.

CHE È L’AUTOGESTIONE?

Autogestione è l’organizzazione sociale che riconosce il potere di sviluppare la nostra vita quotidiana per mezzo di noi stessi o per mezzo di l’assemblea, trasformando a ognuno stesso come proprietario della propria vita attraverso l’armonizzazione dei diritti e interessi individuali nell’inseguimento di un bene collettivo.
Comprendiamo l’autogestione come un tutto. Vogliamo l’autogestione delle libertà, non dell’oppressione. Non vogliamo introdurre le strutture del sistema in nome della autogestione.
L’autogestione rifiuta interferenze e imposizioni esterne, sia in forma di giuridico, economico o di una qualsiasi e l’autogestione segue soltanto ciò che emana dalla decisione dell’assemblea.

I criteri per l’inclusione in RCA sono come segue:

  • Svolgere un’attività, ben sia economica o sociale; di produzione, servizi, consumo o globale; senza fine di lucro.
  • Aspirare alla trasformazione sociale.
  • Avendo un unico organo decisionale: l’assemblea orizzontale
  • Non sfruttare i lavoratori ed alle donne lavoratrici.
  • Non dipendere da contributi privati ​​o statali.